Classifiche

#Book Tag 25 domande sui libri

Ringraziamo L’angolo del fantasy per la nomination.

REGOLE

  1. Nomina almeno 5 blog a cui fare le domande ;
  2. Cita sempre chi ha creato il blog , Racconti dal passato.
  3. Nomina e ringrazia chi ti ha nominata , in questo caso L’angolo del Fantasy.
  4. Usa come immagine quella in cima a questo post .

INIZIAMO!

1) Come scegli i libri da leggere?

Chiara: Se sono in libreria o in biblioteca mi baso sulla copertina e sulla trama. Oppure mi baso sui consigli di amici e parenti.

Francesca: Mi fido del mio istinto. A volte mi basta la copertina, a volte ne ho letto la trama da qualche parte, a volte mi basta la prima riga e sono convinta.

2)Dove compri i libri: in libreria o online?

C: 99% in libreria.

F: Entrambi.

3) Aspetti di finire la lettura di un libro prima di acquistarne un altro oppure hai una scorta?

C: In genere ho sempre una scorta di libri.

F: Purtroppo soffro della sindrome da compratrice compulsiva di libri. Ne compro di più di quelli che ho tempo di leggere. Mi consolo pensando che almeno non spendo soldi in cose frivole.

4) Di solito quando leggi?

C: Leggo la sera e durante i viaggi in treno per andare a lezione. A volte mi capita di avere delle  brevi pause di pomeriggio, ma è molto raro!

F: Adoro leggere mentre faccio colazione, ma non sempre ho tempo. Leggo nelle pause tra una lezione e l’altra e di sera.

5) Ti fai influenzare dal numero delle pagine quando compri un libro?

C: Per istinto naturale tendo a scegliere i libri spessi, perché, essendo molto rapida nella lettura, mi piace immergermi per lungo tempo nella storia creata dall’autore. Poi, si sa, la lunghezza è relativa.

F: Spesso disdegno i libri brevi, perché sono una lettrice molto veloce. Mi piace farmi coinvolgere il più possibile, e spesso lo trovo difficile con libri molto corti.

6) Genere preferito?

C: Fantasy, gialli, storici, e… un po’ tutti! L’unico genere che non mi piace è quello fantascientifico.

F: Amo i classici, i fantasy, i thriller, i romanzi storici e un sacco di libri che non rientrano in nessuna categoria particolare.

7) Hai un autore preferito?

C: Come faccio a sceglierne uno? Non posso, mi dispiace. Posso dirne almeno due? Jane Austen e J.K. Rowling.

F: Uno? No, impossibile. Tanti, che cambiano anche in base al periodo.

8) Quando è iniziata la tua passione per la lettura?

C: Alle elementari. Ma già da prima amavo ascoltare mia zia che raccontava le storie.

F: È nata con me.

9)Presti libri?

C: Sì, in continuazione. Ad amici e cugini, soprattutto. Perché adoro condividere con gli altri le storie che mi hanno appassionato. Ma sto in ansia tutte le volte. Sono molto gelosa e possessiva nei confronti delle mie cose. Attualmente ho in prestito 19 libri: lo so con certezza perché ho un’agenda in cui segno tutti prestiti (mania da bibliotecaria).

F: Raramente, perché non mi fido della gente. Sono convinta che esista un girone dell’inferno per quelli che rovinano i libri che gli vengono prestati.

10) Leggi un libro alla volta oppure riesci a leggerne diversi insieme?

C: Quasi sempre conduco letture parallele.

F: Spesso più libri alla volta.

11) I tuoi amici/famigliari leggono?

C: Molti dei miei amici sì. In casa io sono la lettrice più accanita e sto plasmando la mia sorellina a mia immagine. Papà legge gialli o libri storici sulla prima metà del Novecento. Mamma legge solo Camilleri. Il resto della parentela che legge si basa soprattutto sui libri che fornisco io!

F: Sì, molte volte i miei libri.

12) Quanto ci metti mediamente a leggere un libro?

C: In genere poco, ma dipende dal periodo: se sono sotto esami ho poco tempo da dedicare alla lettura. E naturalmente dipende dal libro: l’ultimo di Harry Potter l’ho letto in circa sei ore.

F: Dipende da troppe cose: quanto è lungo il libro, quanto è difficile, quante altre cose ho da fare.

13) Quando vedi una persona che legge (ad esempio sui mezzi pubblici) ti metti immediatamente a sbirciare il titolo del suo libro?

C: Sempre! A volte sono stata anche abbastanza coraggiosa da iniziare una conversazione.

F: Certo, e tra me e me gli do anche un giudizio.

14) Se tutti i libri del mondo dovessero essere distrutti e potessi salvarne uno soltanto quale sarebbe?

C: No, ma che domanda è? Se dovesse esistere solo un libro sarebbe la fine dell’umanità. Forse salverei la saga di Harry Potter.

F: “Wuthering Heights”.

15) Perché ti piace leggere?

C: Una delle domande esistenziali. Perché nella lettura mi sento realizzata, perché i libri mi hanno salvata in un periodo critico quando ero più piccola, perché… perché sì.

F: Perché respiri?

16) Leggi libri in prestito (da amici o dalla biblioteca) o solo libri che possiedi?

C: Ne prendo tantissimi in biblioteca e altrettanti mi vengono prestati. Ma spesso capita che dei libri mi siano piaciuti talmente tanto che poi li acquisto. Anche perché credo fermamente nella rilettura, che sia del libro intero o di un paragrafo: capite, dunque, che avere i libri in casa è più comodo.

F: Li leggo, ma raramente e con fastidio. Mi piace averli.

17) Qual è il libro che non sei mai riuscito a finire?

C: “L’Idiota”. L’avrò iniziato tre o quattro volte, ma non sono mai riuscita a terminarlo. E dire che non mi dispiaceva. Solo che ogni volta trovavo qualcosa di meglio…

F: “Delitto e castigo”, non perché non mi piacesse, ma perché l’avevo trovato difficile. In fondo ero più piccola, forse dovrei riprovarci.

18) Hai mai comprato un libro solo perché aveva una bella copertina, e cosa ti attrae nella copertina di un libro?

C: Sì, ma dopo aver letto anche la trama. Non saprei dire cosa mi attragga nella copertina: deve essere evocativa e anche il carattere del titolo gioca un ruolo importante.

F: Sì, mi è capitato. Mi attrae il particolare controverso, qualcosa che mi salta all’occhio perché non è una cosa che mi ero aspettata.

19) C’è una casa editrice che ami particolarmente, e perché?

C: In genere non mi baso mai sulla casa editrice. Però devo ammettere che Astoria negli ultimi anni sta pubblicando molti romanzi in linea con i miei gusti.

F: Amo gli Adelphi per la raffinatezza delle edizioni.

20) Porti i libri dappertutto (ad esempio in spiaggia o sui mezzi pubblici) o li tieni “al sicuro” dentro casa?

C: Ho praticamente sempre un libro dietro. Come potrei leggere in treno? E non vado mai al mare se prima non ho fatto scorta di libri! Nell’estate tra la quarta e la quinta ginnasio in spiaggia ho letto molti di quei libri che mi sarebbero rimasti nel cuore.

F: Difficile vedermi in giro senza almeno un libro in borsa.

21) Qual è il libro che ti hanno regalato che hai gradito maggiormente?

C: Tutti gli Harry Potter mi sono stati regalati. E poi “Come una rosa d’inverno”, una sorpresa bellissima, da parte di una mia compagna (qui per la mia recensione).

F: “La ragazza dai capelli di fiamma” di Carolina De Robertis, regalatomi da mia mamma. Un libro meraviglioso, entrato subito nella mia top 10.

22) Come scegli un libro da regalare?

C: Devo ammettere che in genere mi baso sui gusti della persona in questione, ma spesso sono simili ai miei quindi vado a colpo sicuro. Con il mio migliore amico, poi, avevo fatto un patto: se lui mi regalava un libro aveva il diritto di leggerlo per primo e viceversa.

F: Cercando di assecondare contemporaneamente i gusti della persona a cui devo regalarlo e i miei.

23) La tua libreria è ordinata secondo un criterio, o tieni i libri in ordine sparso?

C: Sono una persona molto organizzata, quindi anche la mia libreria lo è. Ho cercato di separare i fantasy dai gialli e dai classici, e i libri per ragazzi sono in un’altra libreria (che ho fatto costruire apposta da mio papà). Per questioni di spazio, però, non sempre riesco a mantenere l’ordine.

F: Sono messi a caso, ma di solito mi ricordo dove sono e se ne cerco uno in particolare lo trovo subito.

24) Quando leggi un libro che ha delle note, le leggi o le salti?

C: In genere le leggo, ma velocemente. Se sono messe in fondo al volume mi è scomodo, perché devo interrompere in continuazione la lettura e allora può capitare che le salti. Mi viene in mente il romanzo “Ho il tuo numero” di Sophie Kinsella: qui la protagonista scriveva le note per prendersi gioco degli accademici e tutto il divertimento stava proprio nelle note. Guai a saltarle!

F: Dipende da quanto lunghe sono le note. Se servono a capire quello che sto leggendo, non le salto.

25) Leggi eventuali introduzioni, prefazioni e postfazioni dei libri o le salti?

C: Se le introduzioni sono dell’autore le leggo subito, così come mi piace leggere i ringraziamenti . Le prefazioni di eventuali commentatori le leggo a lettura terminata.

F: Cerco di leggere sempre tutto, ma di solito leggo prima il romanzo e poi tutto l’apparato, per non farmi influenzare.


 NOMINIAMO:

Antonella Sacco. Scrivo quindi sono

Valentina Reads

Librirbil

L’educazione sentimentale

(Sul)lo scaffale sbagliato

Annunci

5 thoughts on “#Book Tag 25 domande sui libri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...