Dalla carta allo schermo

Lost in Austen (la serie tv!)

L’ultima volta vi ho parlato del libro-gioco Lost in Austen (qui), una simpatica ed originale idea per provare a vivere un po’ nel mondo Regency dei romanzi di Jane Austen. Ma cosa succederebbe se ci venisse offerta la possibilità di vivere la storia di Orgoglio e pregiudizio al posto di Elizabeth Bennet?

post-35528-1275939138L’inglese Guy Andrews se lo è domandato, dando vita a una serie tv in quattro puntate, che racconta la straordinaria avventura di Amanda Price.
Amanda è una giovane ragazza che vive e lavora nella Londra del 2008: ha un fidanzato di cui non è molto innamorata, una migliore amica e una vita normale, ma poco soddisfacente. Gli unici momenti in cui si sente rinascere sono quelli in cui si abbandona all’ennesima lettura del capolavoro austeniano, sospirando ad ogni comparsa dello splendido Darcy.

Tutto sembra procedere come al solito, finché un giorno Amanda PDVD_045non sente degli strani rumori provenire dal bagno: sospettando che si tratti di ladri, rimane decisamente stupita quando, invece, trova una curiosa ragazza nella sua vasca da bagno. Indossa vestiti da primo Ottocento e si presenta come “Miss Elizabeth Bennet”. Come come?

Inizialmente troppo sconvolta per reagire, ben presto Amanda si fa trascinare dalla curiosità e, attraverso la porta del suo bagno, si ritrova nelle soffitte di Longbourn House. Si presenta alla famiglia Bennet come un’amica di Lizzie, forte delle conoscenza derivate dalla lettura del romanzo. Inizialmente si creano forti disagi all’interno della casa: la signora Bennet è scocciata per il fatto di avere un’ospite, mentre la sua secondogenita si è allontanata (Amanda si è inventata che Lizzie è a casa sua per poter scrivere un romanzo in tutta tranquillità), proprio ora che era arrivato un giovane e ricco scapolo nel vicinato. Il resto della famiglia, però, sembra accogliere con grande piacere la stramba amica di Lizzie: le sorelle più giovani sono affascinate dal suo abbigliamento, mentre il signor Bennet è incuriosito da tutto ciò che dice Amanda.

tumblr_lxn1b8mV2F1qlll6ko1_500

Numerose sono le difficoltà della ragazza alla vita della campagna inglese del primo Ottocento: lavarsi i denti con la salvia, ricamare, allacciare corpetti… decisamente non è facile adattarsi alla nuova situazione. Tuttavia, questo non sembra frenare l’entusiasmo di Amanda: per la prima volta ha la possibilità di vivere in prima persona la grandiosa storia narrata da Jane Austen, circondata da tutti i personaggi di cui fino a quel momento aveva solo letto. Ma come può esistere Orgoglio e Pregiudizio senza Elizabeth Bennet?

lost-in-austen_0La giovane londinese, allora, cerca di fare di tutto affinché ogni cosa vada come la saggia zia Jane aveva previsto: ma se la realtà fosse diversa da ciò che ha sempre letto? Se Jane fosse molto cagionevole di salute e la madre non volesse mandarla a cavalcare fino  Netherfield sotto la pioggia? Se qualcuno avesse mentito riguardo a Wickham? Se Collins si proponesse alla persona sbagliata? E soprattutto: se Elizabeth volesse rimanere nella Londra del 2000?

Amanda deve scegliere: seguire la ragione e combattere per il lieto fine di Lizzie o smettere di vivere attraverso gli altri e combattere per il proprio “vissero per sempre felici e contenti”?

Divertente, affascinante e a volte sconcertante, Lost in Austen è una fresca rilettura di uno dei più celebri romanzi della letteratura. Preparatevi a gustarvi una versione di Orgoglio e Pregiudizio del tutto inedita, in cui i vecchi personaggi, pur mantenendo le loro peculiarità, sono presentati sotto una luce assai diversa, che permette una nuova lettura della storia.

Lost in Austen, trasmesso in Italia nel 2013 con il titolo I liadiari di Amanda, è sicuramente uno sceneggiato da non perdere per tutte le Janeites, anche quelle più puritane, che non sopportano le versioni meno fedeli. Preparatevi a vedere uno scontro tra due secoli, tra finzione e realtà, tra ragione e sentimento. Lasciatevi coinvolgere e sconvolgere da Amanda, perché vorremmo sicuramente essere al suo posto, anche solo per un giorno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...