Classifiche

Come quando fuori piove ( cinque libri da leggere nelle uggiose giornate autunnali!)

L’autunno è ormai arrivato, relegando i ricordi dell’estate negli angoli più oscuri della nostra memoria. E per quanto in questa stagione ci sia una magia speciale, data dal tripudio di colori cup-leaf-book-autumn-600x375-500x312rossi, gialli e arancioni, è vero che sono arrivati i primi giorni di pioggia e vento freddo. Se non si è occupati con il lavoro o lo studio, spesso è fonte di piacere trascorrere un pomeriggio in casa, accoccolati sul divano, a leggere qualche bel libro. Io tengo molto a voi e al vostro tempo libero, quindi ho cercato di pensare ad un elenco di libri ideali da leggere al calduccio mentre fuori piove.


il-richiamo-del-cuculoIl richiamo del cuculo, di Robert Galbraith. Il nome dell’autore è, in realtà uno pseudonimo dell’incredibile J.K. Rowling, il che da solo sarebbe una garanzia. Dopo aver abbandonato il fantasy, la Rowling ha deciso di dedicarsi al giallo, dando vita ad un nuovo detective, Cormoran Strike. La vita  di Cormoran è decisamente nel caos:  suo padre è una celebre rockstar e lui è solo uno dei molti figli, ha un’infelice relazione con una donna e la guerra in Afghanistan gli ha lasciato molte ferite, non tutte visibili. Cormoran ha avviato una carriera da investigatore privato, ma da solo è difficile: si affida così alla nuova segretaria Robin, assegnatagli dall’agenzia di collocamento. Il primo caso che devono risolvere riguarda il suicidio della bellissima modella Lula Landry : il fratello, però, è convinto la ragazza non si sia gettata dal balcone della sua casa a Mayfair, e si rivolge a Cormoran per far luce sulla situazione.  Inizia un’indagine complicata, che scava a fondo negli animi di tutti i personaggi, sullo sfondo di una Londra incredibilmente viva tutta da scoprire. Il richiamo del cuculo inaugura un nuovo ciclo di gialli e conferma il talento narrativo della Rowling, capace di descrivere con poche parole personaggi e situazioni in modo completo e realistico.


17678137_recensione-la-sonnambula-di-essie-fox-3La sonnambula, di Essie Fox. Nella Londra di fine Ottocento la giovane Phoebe Turner vede finalmente la possibilità di dare una svolta alla sua vita: il ricco Nathaniel Samuels le ha proposto un impiego come dama di compagnia della moglie Lydia, una donna molto malata, presso la loro tenuta di campagna, Dinwood Court. Phoebe abbandona, così, la vita del teatro per il suo nuovo, rispettabile, incarico. Presto scopre che a Dinwood Court ci sono segreti terribili, legati alla morte della giovane figlia dei suoi datori di lavoro, Esther: la storia di Dinwood Court è una storia tragica, a volte quasi inconfessabile. Pian piano Phoebe inizia a domandarsi se non sia stata assunta per un preciso motivo, quindi inizia a scavare nel passato, per quanto doloroso e sconvolgente possa essere. La sonnambula è un romanzo dai forti tratti gotici, che si inserisce a buon diritto nella tradizione inglese di questo genere. L’intreccio è ben costruito, la vicenda è originale e ben narrata, l’atmosfera cupa e soffocante è perfettamente resa dall’autrice, che regala ai lettori un romanzo molto coinvolgente.



Millennio di fuoco
, di Cecilia Randall. Questa saga è composta da due volumi, Seija e Raivo, dal nome dei due protagonisti. In un’epoca futura, che però sembra essere ritornata al tempo medievale, la Terra è dilaniata da una terribile guerra che dura ormai da centinaia di anni e vede l’esercito degli uomini opporsi a quello dei demoni creati dalla potente Ananta. Seija è una Seija-Raivo-copertine-combinate-263x180giovane guerriera della tribù dei Saahvi , un popolo di fede pagana, abilissimo nell’arte del combattimento e l’unico in grado di costruire armi in grado di ferire gravemente i nemici. Durante la difesa di una città assediata, la ragazza si ritrova ad affrontare in combattimento il generale dell’esercito nemico, il più pericoloso, il Traditore. Sì, perché Raivo secoli prima era un umano, che ha venduto la propria anima ad Ananta, trasformandosi in una della sue creature. Ma durante il combattimento accade l’impensabile: qualcosa distrae Raivo per un secondo, ma in quel secondo Seija riesce a sconfiggerlo. La giovane non sa ancora che da quel momento la sua vita si lega al nemico, per motivi che forse nessuno dei due conosce fino in fondo. Su uno scenario di guerra, alleanze politiche, tradimenti e lotte disperate, si snoda la complicata storia di Seija e Raivo, due forti combattenti, in lotta contro il nemico e contro se stessi, in un periodo in cui la disperazione e la vendetta devono essere messi da parte per sconfiggere il vero nemico.  Dopo la splendida trilogia di Hyperversum, l’italiana Cecilia Randall torna con un racconto avvincente, dalle tinte molto forti, con cui dipinge due personaggi indimenticabili in un mondo devastato dalla violenza e dall’ambizione.


libriDiario di scuola di Daniel Pennac. Con grande umorismo, lo scrittore francese racconta le sue avventure scolastiche, dalle difficoltà incontrate come studente, fino ai suoi giorni da insegnante. La narrazione di episodi esilaranti accompagna il lettore, offrendogli un interessante spunto di riflessione sul mondo scolastico, sul rapporto tra ragazzo e scuola, e sul valore dell’insegnamento. La passione di un uomo, che da giovane aveva difficoltà con lo studio, lo ha portato a diventare maestro e scrittore, difensore del valore della parola e dell’apprendimento. Divertente e riflessivo insieme, l’opera di Pennac è l’ideale per scoprire aspetti della biografia dello scrittore e per meditare anche sulla situazione attuale.


informefaideibeisognigrFai bei sogni di Massimo Gramellini. Il vicedirettore della Stampa racconta con una delicatezza eccezionale il racconto di una perdita. Nel suo caso, la perdita della madre, quando era solo un bambino. Eppure, un segreto circonda quella tragica morte, un segreto che solo in età adulta verrà rivelato e compreso. Gramellini ci regala il racconto di un bambino che soffre, di un giovane che cresce, di un uomo che cerca il suo posto nel mondo: ci insegna a vivere la vita superando il dolore della perdita, ritrovando se stessi. Sullo sfondo, l’elegante città di Torino, quieta e silenziosa, ma viva e amata: è un piacere ritrovare i vecchi aspetti di una città che ormai è mutata. Fai bei sogni è il racconto poetico di un viaggio nel tempo, di un uomo che per affrontare serenamente il futuro deve confrontarsi con il dolore di un bambino.


Il fatto che io vi suggerisca questi libri, indica che io li abbia già letti. Cosa mi consigliate per i miei pomeriggi di pioggia? (Si presuppone che io non abbia da studiare, ovviamente!)

Annunci

11 thoughts on “Come quando fuori piove ( cinque libri da leggere nelle uggiose giornate autunnali!)

  1. Bei suggerimenti! 😉 Quattro su cinque li ho letti o sono sullo scaffale in attesa di essere letti… e non posso che concordare: vanno letti. Io di recente ho letto (e amato) Neil Gaiman, Khaled Hosseini e David Mitchell. Se non lo hai già fatto, da’ loro una possibilità 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...