Serie TV

The Game

Io e Francesca abbiamo deciso di aggiungere la categoria serie tv, separate da “Dalla carta allo schermo”. Il motivo è semplice: dal momento che siamo due accanite dipendenti da serie tv senza possibilità di guarigione/redenzione in un immediato futuro, dobbiamo condividere questa nostra folle passione con glia altri. Il nostro blog è nato con l’intento primario di parlare di letteratura, quindi anche le trasposizioni cinematografiche da noi presentate fino ad ora erano sempre tratte da un romanzo. Le serie tv con soggetto originale, invece, esulano un po’ dal nostro “programma”, ma sono certa che non ci punirete per questa ragione. In fondo le serie possono essere considerate i feuilleton del III millennio!

Fatta questa premessa, procedo con la presentazione della serie di cui voglio parlarvi oggi: The Game. The GameSi tratta di uno spy thriller ambientato a Londra, negli anni ’70, in piena guerra fredda. Protagonista della vicenda è il giovane Joe Lambe, agente del MI5, che è tormentato dai ricordi del passato. L’anno precedente, infatti, era stato catturato, mentre Yulia, il suo contatto russo, era stata uccisa da un agente del KGB: questo evento non è molto chiaro, così come il comportamento di Joe e si comprende solo attraverso sporadici flash back. Adesso Joe lavora per “Daddy”, che lo protegge sempre, insieme ad latri pochi compagni di squadra: Sarah, Alan, Wendy,Bobby e Jim.

La squadra viene contattata da Arkady, una spia russa che vuole abbandonare i servizi segreti. Arkady li informa dell’esistenza di un piano segreto, soprannominato “Operation Glass”, al cui capo c’è l’agente segreto Odin, l’uomo che aveva ordinato la morte di Yulia. The GameJoe, quindi, è più determinato che mai a trovare Odine a far saltare il piano sovietico. Ma Daddy ha qualche dubbio: ci si può fidare di Arkady, o l’uomo sta facendo il doppio gioco? La situazione si complica ulteriormente quando Arkady rivela l’esistenza di una talpa all’interno dei servizi segreti britannici, il cui nome in codice è “Phoenix”. Ora che è stato gettato il seme del dubbio all’interno della squadra, tutti diventano più cauti e sospettosi. Non ci si può più fidare dei colleghi, chiunque può essere il traditore e per Joe non è facile andare avanti nell’indagine. Anche perché nessuno sa veramente in cosa consiste l’ “Operation Glass”.

La vicenda di The Game si snoda in sei puntate, che consiglio caldamente di seguire con grande attenzione. La storia è davvero complessa: viene data la caccia a vari personaggi, di cui non si comprende sempre bene il ruolo che hanno nell’ “Operation Glass”, se non si presta attenzione; il ritmo è veloce, incalzante, sostenuto dai flash-back di Joe. A volte, però, il ritmo rallenta, fino quasi ad appiattirsi, nelle scene più introspettive.

THE GAME2

Bellissima l’ambientazione: la Londra degli anni ’70 è perfettamente ricostruita, e l’atmosfera ricreata è opprimente, grigia, quasi angosciante, e lo spettatore ben si può immedesimare nella tetra e soffocante atmosfera della guerra fredda.

Anche i personaggi sono stati ben costruiti, ognuno con la propria definita personalità. Ma nessuno di loro può essere conosciuto fino in fondo e di nessuno di loro lo spettatore può fidarsi: in fondo, un agente della squadra di Daddy p02h796nè la talpa. Il desiderio di conoscere il traditore spinge a seguire con passione lo svolgimento della storia, certi di essere sorpresi dalla rivelazione finale. La trama è ben costruita, equilibrata nella suddivisione nelle sei puntate, e dà spazio alla presentazione dei personaggi e dell’intreccio della storia.

Consiglio di vedere The Game a chi ama le storie di spionaggio, le serie ambientate nel passato e il fascino British!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...