Serie TV

The Durrells

Buongiorno a tutti! Oggi voglio parlarvi di una miniserie inglese davvero molto carina: The Durrells, targata ITV.

In sei puntate viene narrata la storia di Louisa Durrell e dei suoi quattro figli: Larry, aspirante scrittore, Leslie, amante della caccia, Margo, decisa a innamorarsi e il piccolo Gerry, futuro naturalista. Rimasta vedova qualche anno prima, Louisa cerca di mantenere la sua famiglia, ma non è per nulla facile: a corto di denaro, sopraffatta dai debiti e alle prese con quattro figli, la donna è in cerca di una soluzione che possa aiutarla. La soluzione arriva, inaspettatamente, dal figlio maggiore Larry che,  propone di trasferirsi a Corfù, dove la vita è meno cara dell’Inghilterra. Quella che inizialmente sembra un’idea folle e irrealizzabile diventa via via una prospettiva concreta e, a dispetto dell’incredulità di familiari e conoscenti, i Durrell preparano i bagagli per iniziare una nuova vita sull’isola greca.

Meet_the_cast_of_The_Durrells

Ma siamo nel 1935 e Corfù non è l’Inghilterra: è un’isola meravigliosa, certo, quasi un paradiso terrestre, ma nello stesso tempo è ancora arretrata. Nella casa che i Durrell affittano, infatti, manca del tutto l’elettricità, il soffitto sembra sul punto di crollare da un momento all’altro, e i Durrell devono adattarsi ad una vita decisamente più rustica. In soccorso di Louisa ci sono Spiros, il tassista dell’isola sempre pronto a dare una mano, Lugaretzia, la donna delle pulizie che parla solo in greco e Theo, un naturalista che accoglie Gerry sotto la sua ala.

the-durrells-5

Vivere a Corfù non è semplice, soli e con pochi soldi come sono, ma Louisa è determinata a non lasciarsi scoraggiare e a crescere i suoi figli in quel luogo estraneo, ma carico di speranza per un futuro migliore. Forse Larry riuscirà a scrivere il suo primo romanzo e Leslie si assumerà qualche responsabilità? Margo smetterà di essere superficiale e cercherà di realizzarsi nella vita? L’unico che sembra adattarsi subito alla vita sull’isola è il piccolo Gerry, sempre in giro a studiare gli animali che, puntualmente deve ospitare in casa.

Benché la serie sia breve, riesce a ricreare un’atmosfera piacevole che invoglia a guardare le vicende di questa famiglia un po’ allo sbando, alle prese con una realtà del tutto nuova per loro. Ci sono molte scene che fanno sorridere, da Larry che vuole scrivere un romanzo scandaloso a Leslie pronto a sparare a qualunque cosa si muova. Per non dimenticare i tentativi dei quattro ragazzi di trovare un uomo adatto alla loro mamma: Spiros, Theo, il capitano Creech e il tenebroso Sven. Chi sposerà Louisa?

durrells-large_trans++eo_i_u9APj8RuoebjoAHt0k9u7HhRJvuo-ZLenGRumA.jpgIl personaggio della signora Durrell è quello che mi è piaciuto di più: non è sicuramente la madre perfetta, ma tutto quello che fa, lo fa per amore dei suoi quattro figli e non si tira mai indietro. È anche una persona che cerca la propria indipendenza, decisa a cavarsela senza l’aiuto economico di familiari invadenti e prontissimi a giudicare. Louisa è, inoltre, una donna disposta a mettersi in gioco in amore e a prendere, quindi, decisioni difficili.Tra i figli, sicuramente il mio preferito è Gerry, il più giovane, che con il suo sguardo ingenuo e curioso, si affaccia alla vita sempre con grande stupore e spontaneità. Circondato dai suoi amati animali, crea ogni volta grande scompiglio in famiglia.

Ciò che mi ha fatto apprezzare maggiormente la serie è l’ambientazione sull’isola di Corfù, una terra da una parte ancora vergine, luogo paradisiaco, adatto per un nuovo inizio. L’altro aspetto che mi ha conquistato è l’interazione tra i vari personaggi, carica di umorismo, ma che, allo stesso tempo, offre qualche spunto di riflessione: come si può iniziare una nuova vita? Come trovare la propria strada? Cosa significa essere liberi e indipendenti? Come si diventa grandi?

the-durrells-0

Una curiosità: la serie è tratta dai romanzi di Gerald Durrell, che raccontano, appunto, il soggiorno della sua famiglia sull’isola di Corfù dal 1935 al 1939, La mia famiglia e altri animali, L’isola degli animali  e Il giardino degli dei. Se volete guardare qualcosa di leggero, originale, ben curato e che invita al rispetto della natura, The Durrells è quello che fa per voi!

Annunci

2 thoughts on “The Durrells

  1. Non mi dispiace la premessa, mi informerò! 🤓 solo spero non ci siano i soliti cliché. Già il fatto che i figli cerchino un marito alla madre mi pare una imposizione contemporanea su di una trama che, se vuol restare attinente al periodo storico, dovrebbe puntare all’attinenza storica (che per giunta può essere un elemento di novità per noi pubblico contemporaneo. Vedremo 😌😉

    Liked by 1 persona

    1. Cliché non ce ne sono molti. Anche per questo mi piace come serie. La “ricerca” del marito è condotta con ironia e non è che uno dei temi trattati. .. per quanto riguarda la fedeltà della ricostruzione storica: a me il tutto non è sembrato così inverosimile.
      Se guarderai The Durrells fammi poi sapere la tua opinione!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...