Letteratura

“Il corvo” di Edgar Allan Poe fu ispirato dall’animale domestico di uno scrittore molto famoso

Ecco un aneddoto divertente per impressionare i vostri amici appassionati di libri: il corvo domestico di Charles Dickens ispirò Edgar Allan Poe a scrivere la sua poesia più famosa. Salta fuori, così, che questo “Corvo” era una creatura viva e vegeta, anche se quello vero era un po’ meno profetico del suo omonimo. Grip, l’animale domestico di Dickens, era precedentemente apparso anche in un romanzo del suo proprietario; è probabilmente l’animale più letterario di tutti i tempi. 

barnaby_rudge-frederick_barnardGrip compare in Barnaby Rudge, romanzo del 1841, dove l’animaletto di Dickens riveste il ruolo di compagno chiacchierone del personaggio del titolo. Già fan del suo collega scrittore, Poe recensì i primi capitoli del romanzo per il Graham’s Magazine, e rimase deliziato dal personaggio del volatile, che trovò “intensamente divertente”. Quando scoprì che Dickens stava organizzando un viaggio di famiglia negli Stati Uniti l’anno seguente, Poe gli scrisse per chiedergli un incontro, che Dickens fu “molto lieto” di concedergli.

Grip arrivò negli Stati Uniti insieme al suo padrone, e Poe fu sorpreso quando scoprì che il personaggio che aveva ammirato aveva un riscontro nella realtà. Il corvo di Dickens era tanto chiacchierone e seccante quanto il suo omonimo in Barnaby Rudge, al punto che il suo comportamento aveva causato il suo esilio nella rimessa per carrozze.

Poe pubblicò “Il corvo” nel 1845. La connessione tra il suo volatile parlante e quello di Dickens non fu accolta bene dalla critica. Atlas Obscura fa notare che “Poe fu deriso con il ritornello ‘Ecco che arriva Poe con il suo Corvo, come Barnaby Rudge, / tre quinti genio, tre quinti fudge'”.  La provocazione non era del tutto gratuita: il Grip di Barnaby Rudge era conosciuto perché “picchiettava sulla porta”, oltre che per altre manie che apparirono più tardi nella poesia di Poe.

rex025_075_detail_250“Il corvo” risultò essere il lavoro di Poe con più successo. Sfortunatamente, il tormentato autore morì quattro anni dopo in circostanze misteriose. È stato seppellito a Baltimora presso il Westminster Hall and Burial Ground.

Dopo la morte del suo animale domestico, Dickens fece imbalsamare Grip. L’animale è in mostra alla Free Library del dipartimento Libri Rari di Philadelphia.

(Questo articolo è una mia traduzione. Potete trovare l’articolo originale qui.)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...