Classifiche

Come quando fuori fa caldo #2

Riprendo il mio elenco sui consigli “stagionali”. Tra il caldo e le uscite più limitate, cosa c’è di meglio della compagnia di un buon libro?

Ecco, allora, cinque suggerimenti per le letture estive!

7513263_2335183Chiamami col tuo nome di André Aciman. Anni Ottanta. Estate. Liguria. Il diciassettenne Elio, coltissimo e molto matura per la sua età, è il figlio di un professore universitario, che ogni estate ospita un suo studente per aiutarlo a lavorare sulla sua tesi. Dall’America arriva Oliver: affascinante, estroverso e spigliato. Elio si innamora del ragazzo e il libro ci mostra come questo sentimento piano piano viene a galla, come si relazionano i due, come vivono questa storia d’amore in maniera totalizzante. Piano di riferimenti culturali e filosofici, Chiamami col tuo nome racconta la storia di due ragazzi alle prese con un sentimento travolgente, che li annulla e contemporaneamente li completa e fa riflettere sul significato dell’amore e del ruolo che le persone svolgono nella nostra vita.


Quattro amiche e un paio di jeans di Ann Brashares. Lena, Tibby, Carmen e Bee sono 51RCQdki+jL._SX309_BO1,204,203,200_quattro amiche, inseparabili dalla nascita. A sedici anni, però, per la prima volta si ritrovano a dover passare le vacanza estive lontane. Complice un paio di jeans scovato in un negozio dell’usato che magicamente sta benne addosso a tutte e quattro, le ragazze affronteranno un’estate incredibile, facendo i conti con se stesse e con le loro paure, pronte a crescere. I pantaloni viaggeranno con loro, se li scambieranno nel corso delle settimane per sentirsi unite e più forti.

Ann Brashares celebra l’amicizia e mette in scena quattro protagoniste molto diverse, alle prese con i problemi legati al mondo degli adulti, nel quale stanno per entrare: ma prima dovranno imparare a fare i conti con loro stesse.


unnamed (1)Lena e la tempesta di Alessia Gazzola. Lena è una giovane illustratrice in crisi, personale e professionale. Decide, dunque, di ritirarsi sull’isola siciliana di Levura, nella villa regalatale dal padre, dove ha trascorso la sua infanzia fino ai quindici anni fino alla notte in cui tutto è cambiato. Tormentata dal passato, che grava come un macigno sulla sua esistenza, Lena deve sforzarsi di ricostruire la sua vita, passo dopo passo, imparando a fidarsi degli altri e, soprattutto, di se stessa.

Sullo sfondo di un’isola viva, incantevole e suggestiva, osserviamo il percorso di una giovane donna alle prese con un segreto che la devasta e le sta impedendo di essere felice. Riuscirà a uscire dalla tempesta che la tiene prigioniera?


The Help di Kathryn Stockett. Nella città di Jackson, Mississippi, negli anni ’60, quello che 7314305_1879373sta facendo Eugenia “Skeeter”Phelan è rivoluzionario e pericoloso. Stanca di sentirsi dire che il suo compito è quello di essere moglie e madre, vuole diventare una giornalista e lasciare il segno. Nasce, così, il progetto di raccogliere le testimonianze delle domestiche di colore che lavorano presso le agiate famiglie della città, con lo scopo di illustrare le profonde ingiustizie sociali di cui sono vittime quelle donne alle quali si affida la gestione della casa, la cura dei figli, ma che non possono usare il bagno della casa.

Raccogliendo le storie di Aibeleen, Minnie e molte altre domestiche, Skeeter regala un quadro profondamente drammatico e realistico, intervallato da qualche racconto divertente. Le riflessioni che sorgono nel lettore sono molteplici e possono essere uno strumento per capire come agire per cambiare la situazione.


cover_9788866328506__id1998_w600_t1489591515__1x

Non lasciare la mia mano di Michel Bussi. Nel caldo paradiso tropicale dell’isola della Réunion, una donna è scomparsa dall’albergo in cui era in vacanza con il marito e la figlia. Ci sono tracce di sangue, un coltello è scomparso, il marito si comporta in modo strano… ma non c’è alcun cadavere. Come comportarsi? Le indagini portate avanti da Aja Purvi e Christos Kostantinov si trasformano in una caccia all’uomo, che incredibilmente continua a sfuggire su quest’isola dominata dal grande vulcano.

Anche in questo romanzo Michel Bussi si conferma abile narratore, capace di giocare con i fili della trama, stupendo i lettori con i suoi colpi di scena.


Che libro mi suggerite per queste calde giornate?

A presto!

7 pensieri riguardo “Come quando fuori fa caldo #2

  1. Ciao, alcuni anni fa ho visto il film The Help e mi aveva catturata molto! Avrei voluto leggere il libro, ma poi, tra gli impegni della maturità e l’inizio dell’università, non sono riuscita a iniziarlo. Il tuo articolo mi ha fornito quindi un’ottimo spunto di lettura per questa estate! 😍

    Piace a 1 persona

    1. Il film è comunque abbastanza fedele al libro! Anche i ho visto prima la versione cinematografica ed è uno dei miei film preferiti, perché anche se a volte con leggerezza, ti fa riflettere su una tematica purtroppo ancora attuale.
      Un po’ mi ricorda il film Green Book, che affronta sempre il razzismo negli Stati Uniti negli anni ’60. Lo hai visto?

      Piace a 1 persona

  2. Ciao Chiara, anch’io ho visto il film di The help, e mi piacerebbe leggere il libro. Gli altri libri che ho trovato interessanti sono: Chiamami col tuo nome, Quattro amiche e un paio di jeans e Lena e la tempesta. Buona serata. 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...