Classifiche

Come quando fuori piove #3

Buongiorno a tutti!

Oggi torno con i cinque suggerimenti librosi per farvi compagnia nei giorni autunnali. Questa volta non saranno tanto le fredde giornate di pioggia o di nebbia a tenervi in casa, ma la triste chiusura che stiamo tutti vivendo, a diversi livelli. Io che abito in zona rossa, oramai esco solo per andare a scuola o per il turno in biblioteca (finché sono ancora aperte), però ho già fatto scorta di libri…

Se siete a corto di idee per le letture che possano sostenervi in un periodo un po’ difficile, ecco i miei cinque consigli!


Figlie di una nuova era di Carmen Korn. In questo primo volume di una trilogia storica ambientata nella Germania del secolo scorso, facciamo la conoscenza di quattro donne, molto diverse fra loro. C’è Henni, di famiglia borghese, che non accetta una vita relegata in casa e si dedica anima e corpo alla sua professione di ostetrica; c’è l’amica Kathe, appassionata e ribelle militante comunista; Lina, invece, è una maestra dall’animo indipendente, mentre Ida nasconde un profondo desiderio di libertà dietro una spessa barriera di lussi e convenzioni sociali.

Le vite di queste quattro giovani si intrecciano sullo sfondo di una città, Amburgo, che sta vivendo il dramma della Seconda Guerra Mondiale. Saremo testimoni di piccoli drammi familiari, di rivincite, successi e sconfitte; la Grande Storia entrerà violentemente nella realtà delle protagoniste, costringendole a mettere in discussione tutto ciò che conoscevano.

Consiglio il romanzo agli appassionati di storia, di saghe familiari e di storie di coraggio.


Nostalgia del sangue di Dario Correnti. La provincia del bergamasco è turbata da una serie di sconvolgenti omicidi, davanti ai quali la polizia non sa cosa fare. Marco Besena, il giornalista prossimo al pensionamento incaricato di seguire il caso, è affiancato da Ilaria Piatti, giovane e goffa stagista. Sarà proprio la ragazza a scorgere il collegamento fra questi delitti e gli omicidi compiuti nella stessa zona più di un secolo prima da Vincenzo Verzeni, il primo serial killer italiano studiato da Cesare Lombroso. Inizia, quindi, un’indagine minuziosa che si trasforma in una lotta contro il tempo per fermare un mostro spietato.

Il romanzo è intrigante, arricchito da numerosi aneddoti sul mondo del giornalismo e dalla ricostruzione degli studi di Lombroso.


Antigone di Sofocle. Creonte, re di Tebe, ordina che il cadavere del nipote Polinice, colpevole di aver impugnate le armi contro la città, rimanga insepolto al di fuori delle mura. Ad un ordine così disumano si ribella la giovane Antigone, sorella di Polinice che di notte esce di nascosto per compiere i riti funebri. Venutolo a sapere, Creonte è furioso e fa arrestare la nipote condannandola a morte.

Dai tempi del liceo, questa è sempre stata la mia tragedia preferita perché costringe a una profonda riflessione di natura etica. Bisogna sempre obbedire alle leggi? Anche se sono fatte da un tiranno? Anche se vanno contro la coscienza? Anche a costo della propria vita?

Sono convinta che Antigone sia un’eroina nella quale ci si possa riconoscere ancora oggi; d’altronde i classici trattano argomenti universali, che parlano all’anima, insegnano e affascinano attraverso i secoli.


L’ospite di Stephenie Meyer. Il mondo è stato invaso da una specie aliena, le Anime, che si insedia dentro i corpi delle persone, prendendo il controllo. Il loro obiettivo è creare società pacifiche e sviluppate. Ci sono ancora gruppi umani che resistono e Melanie lotta per trovare un posto sicuro per il fratellino Jamie e il fidanzato Jared. Fino a quando non viene catturata e nel suo corpo viene impiantata l’anima di Viandante. Melanie, però non è sopraffatta e la sua coscienza sopravvive, condividendo ricordi, pensieri e sensazioni con la Viandante, tanto da convincerla a passare dalla sua parte. Scappando dalla Cercatrice, che vuole stanare la resistenza umana, le due riescono a trovare il rifugio di Jamie e Jared, scoprendo che altri umani sono scampati agli alieni. Ma l’arrivo della Viandante non viene accolto favorevolmente da tutti…

Un romanzo Young Adult per riflettere sulle differenze fra gli uomini, sul significato di “giusto” e su ciò che ci rende davvero umani…


Questione di Costanza di Alessia Gazzola. Costanza, giovane anatomopatologa con il sogno di trasferirsi a Londra, si trasferisce a Verona, con in mano un contratto della durata di un anno presso l’Istituto di Paleontologia. E nell’altra mano c’è Flora, una buffa bimbetta di quasi tre anni. La vita ha riservato a Costanza diverse sorprese, ma non si è mai lasciata scoraggiare. Ora è pronta a iniziare un lavoro che non la entusiasma, nella città in cui vive la sorella Antonietta e forse è pronta cercare il papà di Flora…

Alessia Gazzola ci regala una nuova protagonista divertente, imperfetta e resiliente. Per chi cerca una storia leggera e scorrevole, condita con un pizzico di mistero e di storia antica grazie ad alcuni ritrovamenti archeologici.

4 pensieri riguardo “Come quando fuori piove #3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...