Riflessioni

L’intraducibilità dell’arte

Anche oggi vorrei parlare di traduzione, ma in un modo un po’ inconsueto. La mia riflessione nasce nell’ambito di un corso che sto seguendo all’università, Studi di Danza, tenuto dal professor Pontremoli (uno dei docenti più brillanti e stimolanti che ho incontrato nella mia carriera universitaria). Fin dalla prima lezione ho realizzato che un corso…… Continua a leggere L’intraducibilità dell’arte

Racconti

La Sirena

“Vai a chiedere una profezia alle Sirene” disse la mia amica. “Gran bel consiglio di merda” risposi, col mio solito aplomb. “Innanzitutto ti calmi. Poi magari ci pensi sul serio. Potrebbero aiutarti”. “Ma se non sanno neanche loro quello che dicono. Dai, o sparano sentenze a caso o danno responsi così confusi che potrebbero voler…… Continua a leggere La Sirena

Racconti

Cuore

Ho deciso di vendere il mio cuore. Perché, diciamocelo, c’è la crisi, e qualcosa bisogna pur fare. E quindi, dopo aver capito che, tanto, amare, soffrire e sperare sono cose utili a nessuno, ho preso questa decisione. Era un po’ che sentivo parlare in giro di questi posti, queste strutture che pagano profumatamente per privarti…… Continua a leggere Cuore

Riflessioni

Finzione e realtà

Gli approcci al mondo della letteratura possono essere assai diversi tra loro: si va dalla lettura al commento, dalla traduzione alla scrittura vera e propria.  Per ora sono entrata in contatto solo con le prime tre fasi e l’ultima, diventare a mia volta autrice di romanzi, per ora rimane un sogno nel cassetto. Sinceramente non…… Continua a leggere Finzione e realtà

Riflessioni

L’incipit di “Lolita” (parte 2)

Dopo un primo capitolo introduttivo, Nabokov continua il suo romanzo cominciando a raccontare delle sue origini: descrive genitori e nonni, una zia, luoghi e tempi lontani. È soprattutto in questa parte dell’incipit di Lolita che si comincia davvero ad apprezzare lo stile dell’autore. Leggendo i due paragrafi che mi erano rimasti da tradurre, infatti, ho…… Continua a leggere L’incipit di “Lolita” (parte 2)