Racconti

Ma chi se ne frega

Questo racconto partecipa alla quinta sfida del circolo di scrittura creativa Raynor’s Hall; mi è stato assegnato il tema: fotografia.  Tornò a casa piena di rabbia. Si guardò le mani, tremavano. Fece sbattere il portone, la porta di casa. Scaraventò le scarpe in corridoio e si buttò sul letto. Da sdraiata, si trovò di fronte… Continue reading Ma chi se ne frega

Racconti

Il Natale di Agata – Frammento VII

Agata guardò lo sconosciuto seduto al tavolo con lei. Rivide gli stessi occhi verdi che l’avevano osservata da quando era nata, i suoi stessi occhi: gli occhi del suo gemello. Al castello di Glamis aveva trascorso l’ultimo Natale insieme a lui, ballando fino a notte tarda come due bambini prima che lui scomparisse per sempre… Continue reading Il Natale di Agata – Frammento VII

Racconti

Il Natale di Agata

Agata girava triste per le vie del centro. Con il naso rosso e gli occhi luccicanti per l’aria gelata, infagottata in sciarpa e cappello, osservava le luci delle strade e le decorazioni delle vetrine con aria sognante, mentre dentro di lei si scatenava una tormenta. Aveva sempre adorato il Natale, ma quell’anno sarebbe stato diverso,… Continue reading Il Natale di Agata

Racconti

Il cerchio

Questo racconto partecipa alla quarta sfida del circolo di scrittura creativa Raynor’s Hall, tema: cerchio.  “Rispetta il cerchio”. Chiunque nascesse a Kirkos doveva rispettare questo dogma. La regola, eterna, senza tempo, era scritta ovunque in città: sui muri, sulle porte dei negozi e delle case, sui marciapiedi, sui cartelli stradali, sui tronchi degli alberi. Ogni bambino cresceva… Continue reading Il cerchio

Racconti

Clelia e la porta chiusa

Clelia odiava quella porta chiusa. L’aveva sempre vista chiusa, e non aveva mai capito perché non potesse essere aperta. Non era mai riuscita a forzarla, semplicemente perché non ci aveva mai provato. Aveva paura, non di quello che avrebbe potuto trovare, ma di quello che sarebbe cambiato in lei una volta visto cosa quella porta… Continue reading Clelia e la porta chiusa

Racconti

Clelia e l’omino di cartapesta

Clelia si era innamorata dell’omino di cartapesta. Era nato dalle sue stesse mani. Il piacere che provava nello sporcarsi le mani, nell’impastare, nell’essere a contatto diretto con quello che stava creando: per lei tutto questo era insostituibile. Amava mangiare con le mani, passare il dito nel piatto e leccare quello che rimaneva dei piatti più… Continue reading Clelia e l’omino di cartapesta

Racconti

Le zucche del destino

Questo racconto partecipa alla terza sfida del circolo di scrittura creativa Raynor’s Hall, a tema zucche. Ringrazio la mia sorellina per l’immagine! Quello che sarebbe uscito dalla zucca poteva cambiarti la vita. In un mondo in cui il tuo destino è determinato da una scelta altrui, non puoi che sentirti impotente. Eppure, in qualche modo, gli… Continue reading Le zucche del destino